I VINCITORI DI TUTTE LE CRONOMETRO DEL 3° GRAN PREMIO SOGEPU ORGANIZZATO DAL TEAM FORTEBRACCIO CHE SI E’ SVOLTO A PIOSINA DI CITTA’ DI CASTELLO

Le gare contro il tempo valevoli per il 3° Gran Premio Sogepu hanno regalato una giornata di grande ciclismo al pubblico presente sulle strade di Piosina di Città di Castello (in provincia di Perugia). La crono multi-categorie indicativa nazionale organizzata dal Team Fortebraccio e riservata ad elite – under 23, juniores (maschi e femmine), allievi (maschi e femmine) ed esordienti (maschi e femmine) ha infatti visto ai nastri di partenza circa 350 atleti ed ha regalato spettacolo in ogni competizione. Continua a leggere

BIBBIENA: LISTA GALASTRI I NOMI PER CAMBIARE

La Lista civica Galastri – Cittadini in Comune per Cambiare rende noti i componenti di chi rappresenterà la lista alle prossime elezioni comunali.

BIBBIENA – Una squadra di cittadini liberi ed indipendenti, provenienti da esperienze associative e di volontariato diverse. Una squadra di persone che rappresentano il mondo del lavoro, che hanno a cuore soltanto l’ interesse per il loro territorio e la voglia di cambiare, un gruppo di persone senza conflitti di interesse diretti e indiretti e che non hanno nulla da chiedere alla vecchia politica.

Ecco i nomi:    Continua a leggere

I costruttori di Stonehenge potrebbero essere arrivati dalla Spagna

Cosa rappresenta Stonehenge? Chi ha ideato e costruito quel singolare sito? Perché? A cosa serviva? L’uomo si pone queste domande dal 1640, quando John Aubrey, fisico, naturalista, letterato, pittore e, soprattutto, antiquario britannico, cominciò a studiare la struttura dichiarando fosse opera dei druidi, sacerdoti Celti che, sempre secondo Aubrey, usavano Stonehenge come scenografia per i loro sacrifici umani.

SETTIMO. Scomparsa da 17 anni: trovate altre ossa in giardino marito

La procura di Ivrea, questa mattina, ha affidato alla dottoressa Monica Omodei del laboratorio analisi di Orbassano (Torino) l’esame per ricavare il Dna dalle ossa che ieri sono state recuperate dai carabinieri nel giardino di via Petrarca, di fronte all’abitazione di Salvatore Caruso, marito della 32enne marocchina Samira Sbiaa scomparsa nel nulla diciassette anni fa. Continua a leggere