Prenotazioni, ticket e tessere: le prime farmacie che riaprono il servizio

Sono per adesso 6 ma rappresentano il segnale della ripresa del servizio di prenotazioni di esami e visite, pagamento ticket e attivazione tessera sanitaria nelle farmacie che avevano aderito all’accordo “Servizi punto SI” con la Regione Toscana. 93 nella provincia di Arezzo, sono diventate un importante punto di riferimento per i cittadini e garantiscono il servizio CUP (prenotazioni, disdette, riprenotazioni);  quello di riscossione ticket nonché di attivazione tessera sanitaria e fascicolo sanitario elettronico. 4 hanno riattivato il servizio tra ieri e oggi e  sono nel comune di Arezzo: Saione, Corso, Antica Farmacia del Cervo e Farmacia Centrale. Sempre ad Arezzo un’altra farmacia, la Vasari, ha annunciato la ripresa del servizio a partire dal 3 giugno. In provincia di Arezzo, ha  infine riaperto oggi quella di Bucine. Altre farmacie sono prossime alla riattivazione del servizio.  Le difficoltà maggiori sono rappresentate dall’organizzazione di spazi e percorsi di accesso ai quali  le farmacie stanno lavorando.

Ylenia Carrisi, segreto dalla Spagna: “La madre di tutte le fak news”

Nella tv spagnola si specula sul nome di Ylenia Carrisi. Lydia Lozano avrebbe un segreto che non svelerebbe per patto di riservatezza E poi ci lamentiamo della nostra televisione. Altrove c’è chi fa di peggio, di molto peggio pur di accaparrarsi gli ascolti. E non stiamo parlando di un Paese esotico, lontano anni luce dal nostro modo di concepire lo spettacolo. Ci riferiamo, infatti, alla Spagna, dove è stata sganciata la cosiddetta “madre di tutte le bombe”, ovviamente in lingua iberica. Va in onda una sfida tv spietata tra Pasapalabra (Game show di Antena 3) e Sálvame (rotocalco di gossip di Telecinco). Continua a leggere

GIUNTA GHINELLI, DALLE PAROLE AI FATTI:  LA FASE 2 INIZIA CON QUASI 2 MILIONI DI EURO  TRA AGEVOLAZIONI E CONTRIBUTI PER GLI ARETINI

La Giunta comunale ha approvato il primo atto della fase 2 presentato nell’ultimo consiglio comunale. Si tratta di quasi 2 milioni di euro destinati direttamente ad azioni per il rilancio delle famiglie e delle attività produttive aretine. Un primo passo consistente che verrà monitorato costantemente nei suoi effetti e se necessario riaggiornato e potenziato nel prossimo futuro. Continua a leggere

CONFCOMMERCIO: “BENE IL PROGETTO “AREZZO SICURA E VIVA” E L’ANNULLAMENTO DELLA COSAP, COSÌ SI FA RIVIVERE LA CITTÀ E SI DÀ RESPIRO ALLE IMPRESE”

Dopo la decisione dell’Amministrazione Comunale di Arezzo di eliminare fino al 31 dicembre il canone per l’occupazione del suolo pubblico per bar, ristoranti, mercati, spettacoli viaggianti fissi, stalli per hotel e antiquari Più tavolini e dehors all’aperto, oltre ad essere funzionali per accogliere i clienti, disegneranno un volto più accogliente e vitale della città per i turisti ma anche per i tanti aretini che probabilmente dovranno rinunciare alle ferie per motivi economici. Secondo il recente rapporto Confcommercio-Censis su fiducia, consumi e impatto del Covid-19, infatti, oltre la metà delle famiglie italiane non ha ancora programmato nulla per le vacanze estive e circa il 30% rimarrà a casa non avendo disponibilità economica (percentuale che sale al 57% per i livelli socio-economici bassi). Solo il 9,4% si permetterà il “lusso” di partire, ma con una riduzione di budget e di durata. Ad incidere sul dato anche la paura di perdere il posto di lavoro, che tocca quasi sei famiglie su dieci. Continua a leggere

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CITTA’ DI CASTELLO – Donazione Ospedale

Fra le liberalità, che anche nel comprensorio altotiberino si sono manifestate numerose a sostegno dell’emergenza COVID-19, si inserisce l’iniziativa della Fondazione Cassa di Risparmio di Città di Castello che ha donato all’Ospedale tifernate un monitor per Terapia Intensiva “Carescape B450”, consegnato direttamente al nosocomio dalla ditta GE Medical Systems Italia S.p.A. presso il magazzino economale del P.O. di Città di Castello il 19 maggio 2020. L’Avvocato Fabio Nisi, Presidente della Fondazione, precisa che “la donazione è stata deliberata dal Consiglio di Amministrazione tenendo conto delle indicazioni fornite dai Responsabili dell’Ospedale circa i fabbisogni di questo in relazione alla gestione dell’emergenza e al potenziamento dei servizi anche in prospettiva futura”.

Positivi a domicilio, tutti guariti a Sansepolcro

Il sindaco: “Le condizioni dell’uomo ricoverato al San Donato stanno migliorando” SANSEPOLCRO – Sono tutti guariti i positivi al Coronavirus che erano in isolamento al domicilio nel comune di Sansepolcro. Ne dà comunicazione il sindaco Cornioli, che sottolinea come stiano migliorando anche le condizioni del biturgense ricoverato all’ospedale San Donato. In videochiamata, il primo cittadino ha parlato con lui, lo ha salutato a nome di tutta la comunità, in attesa di poterlo rivedere a Sansepolcro. “Sono notizie importanti per la nostra città – commenta Cornioli – Ci devono spingere a rispettare i protocolli. Continuiamo a mantenere il distanziamento fisico e a indossare la mascherina nei luoghi aperti in cui si incrociano altre persone. Nessuno di noi deve sentirsi escluso dalle regole”.

Formazione speciale del personale scolastico comunale per il ritorno alla normalità

Tanti: “Servizi educativi 0-6 anni, pronti alla sfida per il post covid 19   Puntiamo forte sui nostri educatori, saremo un modello a livello nazionale” “Dopo il lungo periodo di lockdown, l’amministrazione Ghinelli è al lavoro per riprogrammare i servizi per le famiglie. Tra questi sono compresi i piani per l’educazione che richiedono un impegno particolare perché al centro del sistema educativo ci sono i diritti delle famiglie ma anche, se non soprattutto, i diritti educativi dei bambini e delle bambine nella fascia 0-6, che rischiano di pagare il prezzo più alto a covid 19. Dobbiamo fare in modo che a settembre i genitori abbiano risposte pronte, concrete riguardo i nuovi piani educativi per i loro figli, che devono essere ripensati alla luce delle prescrizioni di tipo sanitario. Con questo obiettivo ci siamo messi al lavoro”. Continua a leggere

San Piero in Bagno Mercato settimanale di San Piero: disposizioni per lo svolgimento in fase di emergenza Coronavirus.  

Da domani il mercato settimanale di San Piero tornerà alla configurazione ordinaria con dislocamento dei banchi in centro al paese, salvo qualche revisione necessaria per il rispetto delle disposizioni in materia di Coronavirus.  Mentre lo scorso mercoledì avevamo “spostato” in via sperimentale l’area mercatale nella zona di Via Gramsci, al   fine esclusivo di permettere la ripartenza immediata del mercato ambulante, nel frattempo abbiamo avviato un confronto con le Associazioni di categoria e alcune rappresentanze degli ambulanti per individuare una
configurazione che permettesse il miglior “equilibrio” tra lo sforzo di mantenere il mercato all’interno del paese ed rispetto delle nuove norme, tese a garantire il contingentamento degli ingressi e degli accessi. Continua a leggere

IN COMMISSIONE ASSETTO DEL TERRITORIO LA VIABILITÀ DI TRESTINA

La viabilità di Trestina è stato uno degli argomenti di cui si è occupata la commissione Assetto del territorio di Città di Castello, giovedì 21 maggio 2020, presieduta dal consigliere comunale del PD Luciano Tavernelli, che ha introdotto l’argomento alla presenza dei tecnici della Provincia di Perugia Andrea Rapicetta, Fabrizio Marinelli e Giovanni Solinas sulla base del documento presentato dal consigliere di Tiferno Continua a leggere