SIMG – Dai Medici di Famiglia Italiani un appello a tutti i cittadini del Paese per la vaccinazione universale contro Covid19

In apertura di Congresso la SIMG per bocca del suo Presidente Claudio Cricelli lancerà un appello a tutti i cittadini perché si sottopongano volontariamente e senza costrizioni alla vaccinazione universale ed alla terza dose prima possibile.

In apertura del suo 38° Congresso Nazionale, la SIMG, per bocca del suo Presidente Claudio Cricelli, lancerà un appello a tutti i cittadini perché si sottopongano volontariamente e senza costrizioni alla vaccinazione universale ed alla terza dose prima possibile.

“Cari amici pazienti, noi medici siamo al vostro fianco in ogni città, piccolo o grande paese d’Italia, in ogni momento della vostra vita e per ogni bisogno di salute. Non siamo solo i vostri medici di famiglia: conosciamo i vostri problemi sanitari e quelli delle vostre famiglie,  i vostri timori, i vostri dubbi. In nome del profondo rapporto di fiducia che lega i medici di famiglia italiani e i loro amici pazienti, vi chiediamo di vincere ogni dubbio ed ogni reticenza e di vaccinarvi. Lo diciamo con la consapevolezza di chi i vaccini li somministra da sempre e ne conosce meglio di ogni altro l’efficacia e la sicurezza”.

IL 38° CONGRESSO NAZIONALE SIMG – I temi dei vaccini, dell’influenza stagionale e della nuova fase della pandemia sono al centro del 38° Congresso Nazionale della SIMG – Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, che si tiene a Firenze in forma ibrida. Il Congresso, iniziato il 20 novembre con sessioni online, prosegue fino al 31 marzo 2022 con una ampia mole di contenuti formativi da remoto con live dirette e FAD asincrone, ma prevede anche tre giorni di sessioni in presenza da giovedì 25 a sabato 27 novembre presso la Fortezza da Basso di Firenze.

Il Congresso SIMG è stato denominato anche “Progetto Nazionale di Rinascita e Ripartenza della Medicina Generale”: è infatti l’occasione, da una parte, per affrontare i problemi di politica sanitaria posti dalla pandemia, il ruolo futuro del MMG, l’allocazione delle risorse del PNRR, il rapporto tra ospedale e territorio, le nuove tecnologie e l’uso della telemedicina; dall’altra, vi è una altrettanto significativa parte scientifica che analizza le malattie croniche (patologie cardiovascolari, respiratorie, metaboliche, neurodegenerative, controllo del dolore, solo per citare le più ricorrenti) e le emergenze che si presentano al Medico di Medicina Generale, a partire proprio dal Covid.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...