“Ready to be human”: alle Fornaci una giornata di incontri, riflessioni e film a tema nella Giornata Mondiale della lotta contro l’AIDS

Giovedì 5 dicembre dalle 18.00 in via Vittorio Veneto a Terranuova Bracciolini (Ar), per la rassegna Cinema 9 e ½, a cura di associazione Macma  L’iniziativa è promossa dal Comune di Terranuova Bracciolini, nell’ambito della Rete RE.A.DY: Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere Nel programma di dicembre di Cinema 9 e ½ anche:  “Miserere” (12/12),  “I Racconti di Parvana” (19/12) e “The Bra” (26/12)Terranuova Bracciolini (Ar),3 dicembre – Sarà una giornata di riflessione Per promuovere il rispetto e il confronto libero da pregiudizi e stereotipi con incontri, riflessioni e film a tema dal titolo “Ready to be human”, quella in programma giovedì 5 dicembre all’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (via Vittorio Veneto 17, AR). L’iniziativa, organizzata in occasione della Giornata Mondiale della lotta contro l’AIDS, è sostenuta dal Comune di Terranuova Bracciolini e da associazione Macma, in collaborazione con l’Associazione culturale Pandora con il progetto Human Library, ArciGay-Chimera Arcobaleno di Arezzo, nell’ambito della Rete RE.A.DY: Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. Si parte alle 18.00 con “SIAMO TUTT* SIEROCOINVOLTI”, incontro su HIV e prevenzione a cura di Arcigay-Chimera Arcobaleno che ha il duplice obiettivo di fornire informazioni di base su come prevenire il contagio e la diffusione del virus da HIV sfatando falsi miti e fornendo informazioni attuali su tutti gli strumenti di protezione e le terapie disponibili, sensibilizzando sul forte stigma e sulla discriminazione ancora presente verso le persone sieropositive, e promuovendo una cultura della responsabilità che riguarda tutti e tutte trasversalmente. L’incontro, della durata di circa 1 ora, sarà condotto da attivisti e attiviste debitamente formate di Chimera Arcobaleno Arcigay Arezzo, e intende condividere le informazioni di base sul tema in oggetto con la possibilità di prevedere ulteriori appuntamenti di maggior approfondimento. Dalle 19.00 alle 21.00 l’ associazione culturale Pandora in collaborazione con Human Library Toscana presenteranno l’iniziativa “Human Library: prendi in prestito un pregiudizio”, un momento di dialogo che, attraverso un metodo innovativo di conversazioni faccia a faccia, crea occasioni di conoscenza utili per superare gli stereotipi di genere. Il metodo utilizza come metafora parole e servizi di una normale biblioteca, uno spazio accessibile a tutti dove i lettori possono in prestito anziché dei libri delle persone vere, in carne e ossa, disponibili a parlare per raccontare la propria esperienza di vita, segnata da episodi di discriminazione. Alle 21.30, spazio alla rassegna Cinema 9 e ½ con la proiezione “120 battiti al minuto”, film francese del regista Robin Campillo premiato al Festival di Cannes 2017, sul gruppo di attivisti Act Up-Paris, che volevano sensibilizzare il pubblico sull’epidemia di AIDS in corso negli anni ’90 e in particolare racconta la storia di un giovane ragazzo sieropositivo che cerca di attirare l’attenzione di una Parigi distratta sulla rilevanza sociale e política di una malattia che ancora oggi è diffusa e della cui prevenzione di parla troppo poco. Il film sarà preceduto da un aperitivo cena nel foyer offerto, a cura di #QuasiQuasi_social café_(ore 20.00). Gli appuntamenti con Cinema 9 e ½, proseguiranno il 12 dicembre con “Miserere” del regista Babis Makridis, la storia di un uomo che riesce a provare felicità solo quando percepisce la compassione degli altri nei suoi confronti. Il 19 dicembre con la proiezione de “I Racconti di Parvana” della regista Nora Twomey, uno sguardo sull’Afghanistan che denuncia con il linguaggio dell’animazione la discriminazione di genere e l’assenza dei diritti dell’infanzia. La proiezione sarà preceduta da un aperitivo-cena curato da Associazione Sopra le Nuvole e Osteria Il Canto del Maggio. A chiudere gli appuntamenti del mese, il 26 dicembre è in programma la proiezione de “The Bra – Il reggipetto” diretto da Veit Helmer, sulla curiosa storia di Nurlan, un macchinista del treno che durante il suo ultimo giorno di lavoro trova un insolito oggetto: un reggiseno, che metterà nella sua valigia e porterà con se nel villaggio in cui vive. Il pensiero del reggiseno e della donna che lo ha perso, toglierà il sonno al macchinista, che deciderà così di mettersi alla ricerca della proprietaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...