ALMAS “nullus locus sine Genio”  Oltre un progetto, con un’artista d’eccezione: Alejandra Basso

La mostra resterà aperta nei giorni festivi e nei week end  da sabato 8 settembre a domenica 4 novembre dalle 10.00 alle  12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 con l’aiuto del personale  dell’infopoint del borgo.  L’Amministrazione comunale di Citerna con il Sindaco Giuliana  Falaschi inaugura sabato 8 settembre alle ore 18.30 in  Sala de “Gli Ammassi” del palazzo comunale di Citerna la mostra  fotografica ALMAS ”nullus locus sine Genio” dell’artista  Alejandra Basso. Interpretare il “Genius Loci” di un particolare territorio e diffonderlo   nel mondo attraverso la propria creatività: è questo in fondo  l’obiettivo di un’iniziativa artistica tutta speciale, inserita all’interno  del Festival “E se le donne”, fortemente voluto
dall’amministrazione comunale di Citerna, punto di partenza di un  ambizioso programma intercomunale.  A Citerna l’artista e l’assessore alle politiche culturali Giulia  Gragnoli hanno studiato e fissato le date della prima di quattro  mostre che costituiscono il progetto ALMAS “nullus locus sine Genio”, curato e ideato dalla fotografa italo-argentina Alejandra  Basso.    La mostra resterà aperta nei giorni festivi e nei week end  da sabato 8 settembre a domenica 4 novembre dalle 10.00 alle
12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 con l’aiuto del personale  dell’infopoint del borgo.  E’ il “genius loci”, o se vogliamo lo spirito ispiratore di un  determinato luogo, una sintesi fra storia, tradizione, cultura e ambiente, che determina l’identità profonda di un territorio, di un  paese, di una città.  L’elaborazione artistica di Alejandra Basso, che utilizza lo  strumento della fotografia per esprimere sensazioni, sentimenti, osservazioni della realtà e financo una sorta di filosofia di vita,  sfocia così in un nuovo progetto creativo che coinvolge non solo  Citerna ma anche Anghiari (dal 15 al 30 settembre nella Saletta  Expo), Città di Castello (all’Oratorio degli Angeli dal 6 al 31  ottobre) e Sansepolcro (a Palazzo Pretorio dal 19 ottobre al 2  novembre). Quattro mostre fotografiche, dunque, una diversa  dall’altra, che interpretano secondo la sensibilità dell’autrice lo  spirito dei luoghi prescelti, per mostrarli ai loro abitanti in una veste  nuova e originale ma anche per valorizzarli in Italia e fuori, grazie
alle relazioni che Alejandra nel suo percorso ha saputo creare. L’esposizione di Citerna fra l’altro prevede la presenza di un’opera  dello scultore Gianfranco Giorni, “La Temperanza”, uno slideshow  con immagini inedite e una colonna sonora particolarmente curata.  Un evento non solo visivo, quindi, ma multisensoriale, segnato dal  profondo amore dell’autrice per questa terra così ricca di   suggestioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...