Stati Generali del Tevere a Roma: “IL TEVERE – EUROPA E MEDITERRANEO”

 

Annullati gli “Stati Generali del Tevere – Primo rapporto sullo stato del bacino del Tevere” indetti per l’8 giugno prossimo all’Aula dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati(*), assume un rilievo ancor maggiore l’occasione del 14 giugno prossimo alle ore 10.00 alla Sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro presso il Senato della Repubblica – Piazza Capranica n°72, Roma. Al che ci siamo permessi un’enfatizzazione dell’invito in oggetto, visto che l’opportunità di fare il “punto” sulla situazione riguardante la Capitale è preziosa. Ovviamente la soluzione dei problemi del Tevere a Roma e l’elaborazione delle azioni di rilancio vanno inseriti in un’ottica di bacino, ciò che è anche espressamente indicato nell’Atto d’Impegno Formale del Contratto di Fiume firmato il 21 aprile scorso (cui fra l’altro si stanno accostando sempre nuove “Parti ulteriori” e “Parti esterne”: cfr testo firmato nell’apposita sezione di https://www.comune.roma.it/web/it/municipio-i-progetti.page?contentId=PRG134159). Al che molto importante sarà la presenza – confermata – del Segretario Generale dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Centrale e di soggetti istituzionali competenti sul tema. Ma il “poter fare” non va fermato localmente, se anche disegni più vasti (su scala di bacino, di sub-bacino o di sub-bacini confinanti) procedono con ritmi più lenti. Molte, difatti, sono le “azioni in corso” che verranno illustrate, ivi comprese alcune di rilievo internazionale, legate al ruolo della regione Tiberina e del Tevere a Roma in Europa e nel Mediterraneo: da ciò titolo e abstract dell’occasione del 14 giugno (cfr allegato). Grazie alla collaborazione instaurata da tempo con l’Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR – IRPPS), l’occasione sarà in streaming (ché ovviamente l’attività di partecipazione su Roma non può limitarsi a coinvolgere qualche decina di persone). Confidiamo nell’interesse delle decine di migliaia di persone che leggono questi comunicati; osservazioni e richieste d’informazioni potranno essere inoltrate tramite i nostri canali abituali (aree partecipative su portale, social, mail, redazione, etc). Stante in ogni caso l’interesse a sviluppare un dibattito anche in sede fisica, l’Ufficio di Questura del Senato della Repubblica ha concesso l’uso della Sala fino alle 14.30.

Associazione Amici del Tevere e Consorzio Tiberina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...