UN ANNO DI VITA IN MONTAGNA PRESENTATO A BADIA

 

Alle ore 17,30 di sabato 31 marzo 2018, nella Biblioteca comunale di Badia Tedalda (AR), la Pro loco presenta il libro “Un anno di vita in montagna” di Tommaso D’Errico & Alessia Battistoni alla presenza degli autori. La presentazione sarà coordinata da Michele Foni. Il libro è, senza dubbio, una opportunità interessante da vari punti di vista per persone di estrazione ed età differenti, così come anche l’iniziativa che prevede, a seguire, anche la presentazione della nuova sentieristica da cura di Andrea Meschini. Due trentenni un po’ particolari, gli autori del testo, hanno deciso di abbandonare la Città per venire ad abitare nella campagna di Badia Tedalda facendo il percorso inverso a quello che hanno fatto centinaia di persone negli ultimi decenni. Il volume, in realtà, descrive il periodo trascorso in Valle Maira (Cuneo) ma la storia è, senza dubbio, quanto sta alla base della scelta, di vivere a Badia Tedalda, cambiamento epocale per i due ragazzi. In realtà è una storia che si potrebbe applicare, qualora un regista la scegliesse per fare un film, a qualunque montagna come anche, parimenti, i ragazzi si potrebbero immaginare provenire da qualunque affollata città. Conoscere quale sia la campagna, scelta come destinazione, come la città di origine, insomma, non fa la differenza. La loro non è una fuga, è piuttosto la consapevolezza che i piccoli centri, troppo spesso trascurati, sono ricchi di opportunità.

“Un anno di vita in montagna seguendo il ritmo delle stagioni, circondati dalla natura selvaggia, finalmente liberi di sperimentare uno stile di vita diverso da quello cittadino. – si legge nella sinossi del volume – Con una buona dose di autoironia ma consapevoli del valore del nostro impegno, raccontiamo le motivazioni che ci hanno portato a questa scelta e le difficoltà per metterla in pratica; gli episodi più significativi e le situazioni tragicomiche che ci siamo trovati ad affrontare; la necessità di mettersi alla prova e adattarsi; la vita in borgata e la ricerca di una connessione con l’ambiente naturale in cui siamo immersi; il tentativo di far convivere il bisogno di naturalezza con una mente plasmata e assorbita dalla modernità”. Un libro piacevolissimo che ci permettere di capire quali motivazioni stiano alla base di un cambiamento radicale della propria vita e, come un vademecum, sembra tracciare le linee fondamentali di un cammino che altri potrebbero seguire. I due giovani non scappano da niente e da nessuno, sono piuttosto alla ricerca di se stessi e di una dimensione che sembra essere molto vicina alla felicità. Tanta poesia, un po’ di avventura si incontra con le questioni del reddito, la decrescita volontaria, l’autoproduzione, il rapporto con la natura, il valore del tempo libero e di una socialità più “umana”. Si scopre, ripartendo dalle cose semplici, che preoccuparsi di dover estirpare le piantine in eccesso nel terreno per permettere alle superstiti di crescere meglio, convivere con le coccole di due gattini, indignarsi della drammatica sorte di una gallina vittima di un astore, assistere alla nascita di un vitello e aprire gli occhi ammirati alla visione di un capriolo o di un cervo, sono fatti frugali che possono riempire la vita e, soprattutto, dargli un senso. Questa storia contribuisce alla proposta di un modello possibile di ripopolamento dei contesti rurali e, alla fine, si scopre che il cammino descritto nel libro non è altro che un vero e proprio percorso di liberazione. Una instancabile Pro Loco ci suggerisce questo modello che potrebbe rappresentare il fulgido futuro anche per la stessa Badia Tedalda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...