FIRENZE HA VINTO IL PALIO DELLA VITTORIA 2017 GRAZIE A IVAN POGGI

Il Comune di Firenze si è aggiudicato per la prima volta nell’era moderna il Palio della Vittoria e lo ha fatto grazie alla splendida prestazione di Ivan Poggi. Un successo meritato che porta ulteriore prestigio alla manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale Palio della Vittoria che si è svolta come ogni 29 giugno in memoria della Battaglia di Anghiari. Poggi ha disputato una gara di altissimo spessore e ha coperto i 1440 metri (distanza che evoca l’anno della storica battaglia) con il tempo di 5’28”. Il portacolori di Firenze è stato trattenuto poco dopo il via (così come consentito dal regolamento), ma ha recuperato posizioni, ha cominciato la salita in seconda posizione, ha superato Mancini del Comune di Monterchi e nel tratto più duro della Ruga di San Martino ha ulteriormente accelerato andando a vincere la 15° edizione dell’era moderna della competizione. Poggi è entrato da trionfatore in Piazza Baldaccio e ha tagliato con le braccia levate al cielo la linea del traguardo. Una prestazione super che onora la manifestazione e che combacia con quanto accadde il 29 giugno 1440 nella Battaglia di Anghiari, quando l’esercito di Firenze, alleato con i pontifici e con una lega veneziana, sconfisse i milanesi capeggiati dal condottiero di ventura Niccolò Piccinino. La Battaglia di Anghiari nel 1503 fu dipinta da Leonardo da Vinci in Palazzo Vecchio nella Sala del Consiglio (oggi Salone dei Cinquecento) e fu descritta da Macchiavelli nelle “Historie Fiorentine”.

La storia si è ripetuta ieri pomeriggio nella corsa a piedi disputata al calar del sole, al termine della rievocazione storica che ha visto l’ingresso in piazza dei Sindaci presenti, la sfilata dei cortei storici di Anghiari, Sansepolcro, Arezzo e Firenze e lo spettacolo realizzato dagli Sbandieratori di Arezzo. La manifestazione ha unito come sempre l’importanza storica dell’evento con il fascino dei gruppi  e con la bellezza di una competizione unica al mondo in cui gli atleti oltre ad affrontare la salita con pendenze superiori al 10% si possono strattonare e danneggiare. Uno spettacolo che ha coinvolto il numeroso pubblico presente e che ha regalato le emozioni più intense con la corsa. E’ stata una gara da record con la presenza di 70 atleti in rappresentanza di 13 Comuni (compresi Firenze e Milano, che per la prima volta hanno preso parte all’evento). Il Palio della Vittoria 2017 è stato consegnato nel corso della cerimonia di premiazione dal sindaco di Anghiari Alessandro Polcri a Ivan Poggi e sarà esposto nel Comune di Firenze (motivo di orgoglio non da poco per la manifestazione e per gli organizzatori). La serata si è conclusa con la conviviale effettuata sulle Antiche Mura di Anghiari in uno scenario meraviglioso e con quasi 600 presenti..

La gara

La corsa ha regalato forti emozioni fin dalla partenza che è stata come da previsione animata dalle solite schermaglie (trattenute, placcaggi e spinte). Anghiari è stata protagonista nella parte iniziale ed in qualità di comune ospitante ha provato ad indirizzare la sfida nei giusti binari, ma nelle fasi successive la gara ha cambiato fisionomia aprendosi a scenari diversi. Marco Mancini del Comune di Monterchi ha allungato nell’ultima parte di falsopiano e ha cominciato la “terribile” Ruga di San Martino (attuale Corso Matteotti) con un buon vantaggio rispetto al resto del gruppo (composto da ben 70 atleti). Con l’arrivo delle pendenze più ardue è iniziata la perentoria rimonta di Ivan Poggi. Il portacolori di Firenze, inizialmente rallentato da una trattenuta, ha cambiato passo e grazie ad un ritmo forsennato ha raggiunto Mancini tentando il sorpasso. Il corridore di Monterchi con le ultime energie rimaste ha provato a rallentare il rivale, ma Poggi si è divincolato, ha effettuato un ulteriore allungo ed ha preso un vantaggio sempre più consistente superando il tratto più duro ed entrando da trionfatore in Piazza Baldaccio. Il ventiduenne di Firenze ha primeggiato con il tempo di 5’28” e ha preceduto di 17” Marco Mancini. Al 3° posto sempre per il Comune di Monterchi è giunto in 5’58” Luca Smacchia che ha anticipato di soli 2” Omar Leminci del Comune di San Giustino. E’ stata una gara palpitante in ogni tratto del percorso ed è stato coinvolgente subito dopo la linea di arrivo vedere l’abbraccio tra i due principali protagonisti. Significativo anche l’inchino effettuato da Ivan Poggi per ringraziare il pubblico. Firenze vinse la Battaglia di Anghiari il 29 giugno del 1440 e a distanza di oltre 500 anni è tornato per vincere ancora e si è aggiudicato la 15° edizione dell’epoca moderna del Palio della Vittoria. L’albo d’oro aggiornato vede Anghiari in testa con 4 successi. A quota 3 Pieve Santo Stefano, a quota 2 San Giustino, Sansepolcro e Arezzo, a quota 1 Città di Castello e Firenze. Il re del Palio: Ivan Poggi è uno studente di Firenze, ha 22 anni e pratica atletica. E’ specialista nei 3000 siepi, nelle varie distanze del mezzofondo e nella mezza maratona.

Le dichiarazioni

Ivan Poggi (Comune di Firenze e vincitore del Palio). “Bellissimo ed emozionante riportare Firenze al successo dopo oltre 500 anni in questa gara ricca di fascino e davvero molto difficile. Non sapevo nulla della corsa ed è stato entusiasmante essere presente e centrare alla mia prima partecipazione la vittoria. Sono partito forte e dopo 200 circa metri mi hanno spinto nel fosso. Ho perso terreno, ma non mi sono demoralizzato e sono riuscito a tornare a contatto con i primi facendo tanta attenzione e cercando di evitare altre trattenute. In salita ho rimontato il distacco rispetto alla testa della corsa e quando ho raggiunto il primo lui mi ha placcato. Per fortuna sono riuscito a liberarmi ed ho potuto fare la mia corsa fino al traguardo superando l’ultimo terribile tratto di salita e festeggiando questa vittoria.  Sono davvero emozionato e felice per aver portato Firenze al trionfo ed il prossimo anno di sicuro tornerò con ancora più motivazioni e con una squadra più numerosa per difendere il titolo”.

Alessandro Polcri (Sindaco di Anghiari). “E’ stata una splendida edizione e ringrazio tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento. Bella come sempre la rievocazione storica ed intensa fino alla fine la competizione agonistica che ha visto il primo successo di Firenze con Ivan Poggi. La gara è stata avvincente ed è stato bello vedere la presenza di tanti atleti e di tanti Comuni con gli esordi di Milano e Firenze. Il Palio della Vittoria si è confermato manifestazione di grande fascino”.

Miriam Petruccioli (Vicario della Magistratura del Palio). “E’ stata una splendida edizione per la partecipazione da record alla corsa che abbiamo seguito in ogni fase grazie nel maxi schermo, per il successo di Firenze, per la rievocazione storica e per la sempre affascinante conviviale che ha avuto luogo sulle Antiche Mura di Anghiari. Ringrazio i membri dell’Associazione Culturale Palio della Vittoria e tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento e rinnovo l’appuntamento fin da ora per l’edizione 2018”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...