Sansepolcro: Borgo in divisa

IL BORGO IN DIVISA –CANTI, DOCUMENTI E LETTURE DELLA GRANDE GUERRA CON I RAGAZZI LICEO CITTA’ DI PIERO IN SCENA AL DANTE IL PROSSIMO 4 NOVEMBRE 2015
CONFERENZASTAMPABORGOINDIVISA2015_800x600
SANSEPOLCRO – Il prossimo 4 novembre alle 21 al Teatro Cinema Dante di Sansepolcro saranno protagonisti gli studenti del Liceo biturgense “Città di Piero “ coordinati dai professori Giuliana Salvi, Enzo Papi e Andrea Franceschetti, con la direzione di Claudio Tomoli, per la messa in scena di canti e letture della prima guerra mondiale. L’evento, patrocinato dal Comune di Sansepolcro, è il secondo, dopo quello del 2014 che a seguito di un appassionato lavoro di ricerca e documentazione, sta riportando alla luce volti, luoghi, storie e personaggi di Sansepolcro inediti della prima guerra mondiale. Marco Brizzi, Corinne Caldei, Giovanni Caldei, Filippo Faraglia, Francesca Fratini, Amedeo Giommoni, Elena Goretti, Gabrile Mercati, Giulia Milani, Celeste Milli, Pasqui Bianca, Letizia Procacci, Beatrice Vannini, Giammarco Zadi, Linda Bianconi, Elettra Chieli, Sofia Innocenti, Aurora Mazzi, Giorgia Mezzanotti, Giulia Romolini e Megi Shkurti della classe VAS saranno i protagonisti della serata con il supporto delle immagini. “Anche in questo caso, come l’anno scorso in particolare per le figure di Dante Chiasserini e Piero Pichi Sermolli, è stato fatto dai ragazzi con il supporto dei docenti un importante lavoro di ricerca – spiega il sindaco di Sansepolcro Daniela Frullani – raramente ho visto tanti giovani così coinvolti e partecipi entusiasti di riportare alla luce storie e personaggi finora inediti della città. Per questo rivolgo un grande ringraziamento agli ideatori e organizzatori, ai ragazzi, alla banda cittadina, all’associazione Combattenti e Reduci e a tutti coloro che hanno collaborato e continuano a partecipare a questo progetto pluriennale di altissima qualità dedicato alla nostra memoria.” Ad accompagnare i canti popolari e le letture dei ragazzi la Filarmonica dei Perseveranti di Sansepolcro con il maestro Andrea Marzà. “Quest’anno a differenza dell’anno scorso non si ricordano degli eroi in particolare – hanno spiegato Salvi e Papi – ma la gente comune, la gente del popolo, attraverso documenti, scritti e canti e il supporto di una quarantina di foto sempre tratti dall’archivio dell’associazione dei Reduci sui quali i ragazzi hanno lavorato con passione per buona parte dell’estate.” L’ingresso alla serata che avrà inizio alle 21 al Dante il prossimo 4 novembre è libero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...