Tevere a Roma fra storia, ambiente, luce: dalle Tiberinalia al Giubileo Straordinario

Grandi riscontri al lancio del “Progetto Cloaca Massima”: http://www.amicideltevere.blogspot.it/2015/06/progetto-cloaca-massima.html.

tevere

Già molti i contatti da gruppi di sottoscrittori auto-organizzatisi, associazioni, sponsor, etc. Proposti anche “interventi in lavoro”, che dovranno essere coordinati dagli Enti competenti, in termini di sicurezza e rispetto dei vincoli. Proseguiamo quindi la raccolta-contatti di aderenti-sottoscrittori, preliminare alla raccolta-fondi vera e propria.

In effetti, per il preventivo dei lavori di pulizia e decoro che ci eravamo ripromessi attorno allo sbocco della Cloaca Massima – da affidare a Ditte autorizzate specializzate – avremmo già raggiunto l’obiettivo economico, considerando i costi-standard individuati coi primi sopralluoghi, nel tratto di sponda sinistra fino allo “sfiatatoio del Colosseo”, di fronte a quello in sponda destra più noto per l’Estate Romana (e conseguentemente meglio tenuto): per cui il progetto si espande, a monte e a valle, dalla sponda sinistra alla sponda destra (passando per l’Isola Tiberina) e va ancor meglio organizzato, magari riuscendo ad integrare lo stesso con altre iniziative illustrate dalla Sovrintendenza Capitolina in occasione di “Idea Tevere” all’École Française de Rome. Ulteriori sopralluoghi sono in corso in questi giorni, per giungere a risultati di cura, igiene, decoro e valorizzazione proporzionali alla grande mobilitazione ottenuta (popolare, istituzionale, imprenditoriale) entro l’8 dicembre, data di inizio nel 2015 del Giubileo Straordinario. Lì dove interventi di ordinaria manutenzione del Tevere siano eventualmente programmati con Fondi Pubblici, rafforzeremo gli stessi, ne estenderemo la portata e svilupperemo ancor più azioni straordinarie e “progetti speciali”, procedendo a step e realizzando parallelamente l’“Albo dei donatori” e l’“Albo degli interventi”.  L’8 dicembre – fra l’altro – era anche la data delle Tiberinalia, festa dei Romani per celebrare sull’Isola Tiberina l’anniversario della fondazione del tempio dedicato al dio Tiberino, in un rito di purificazione e propiziatorio.

Gli accostamenti verrebbero spontanei, come anche quello fra la riqualificazione di una così importante infrastruttura idraulica dell’antichità quale la Cloaca Massima (ancora in parte gestita da ACEA ATO 2 fino all’intercettazione e all’immissione nel “collettore basso di sinistra”), i muraglioni di difesa dalle piene costruiti dopo quella disastrosa del 1870 (anno dell’unità di Roma al Regno d’Italia con l’attribuzione del ruolo di Capitale) e, con un bel salto in avanti, l’Anno Internazionale della Luce in corso (http://www.sif.it/attivita/iyl2015): ci permettiamo allora anche l’accostamento – fra antichità e modernità – con un nostro progetto, più volte cullato, legato al Tevere, ai muraglioni, alla luce, alla creatività (“precedenti” e nuove idee elaborate – anche un po’ provocatorie – da arTevere: “Tevere ritrovato” & “Tevere palcoscenico”)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...