Anghiari: Matteo Giorni vince il Palio della vittoria

MATTEO GIORNI HA VINTO IL PALIO DELLA VITTORIA 2015 REGALANDO IL SUCCESSO AL COMUNE DI ANGHIARI. UNA GRANDE IMPRESA PER UN PALIO DELLA VITTORIA DA RECO

Il Trionfo di Matteo Giorni

Matteo Giorni del Comune di Anghiari ha vinto il Palio della Vittoria 2015 dominando la scena nei 1440 metri in salita della particolare ed emozionante “gara a piedi” che ha concluso la splendida rievocazione storica della Battaglia di Anghiari. L’atleta classe 1992 ha disputato una prestazione straordinaria e ha capitalizzato l’eccellente lavoro della squadra di casa tagliando in solitaria la linea del traguardo posizionato in Piazza Baldaccio. Una gioia incontenibile per Anghiari che è tornato al successo dopo 2 anni di digiuno e che ha festeggiato il 4° trionfo nelle 13 edizioni dell’era moderna (portandosi in testa alla classifica per comuni). Matteo Giorni ha completato la prova scattata come sempre al calar del sole dalla Cappella della Vittoria (luogo in cui il 29 giugno 1440 ebbe luogo lo scontro che ridisegnò i confini della Toscana e che fu reso celebre dal maestro Leonardo da Vinci) con il tempo di 5’46” ed ha preceduto di 14” Davide Montini di Sansepolcro. 3° posto per Marco Donnini di Pieve Santo Stefano (6’03”), 4° per Daniele Vetrichini di Anghiari (6’14”), 5° e 6° per i portacolori di Gubbio Marco Busto (6’20”) e Matteo Galuppa (6’28”), mentre Alessandro Porazzini di San Giustino (re dell’edizione 2014) si è classificato 7° (sempre in 6’28”). Tutti i 53 atleti che hanno preso il via alla 13° edizione del Palio della Vittoria (in rappresentanza di 7 comuni) hanno portato a termine la gara. Partecipazione da record con 11 partenti in più rispetto al 2014.

La gara

La corsa ha regalato forti emozioni fin dalla partenza che è stata come da previsione animata dalle solite schermaglie (trattenute, placcaggi e spinte). Matteo Giorni è partito in progressione e si è portato in testa alla corsa anche grazie all’ottimo lavoro di protezione svolto dai compagni. Su tutti Simone Rossi e Andrea Calli che hanno scortato il capitano anghiarese e bloccato i principali rivali. Giorni ha aumentato il vantaggio rispetto al resto della comitiva tenendo un passo costantemente elevato, ma riuscendo comunque a gestire lo sforzo in vista della difficile salita finale (la Ruga di San Martino, oggi Corso Matteotti). Qui l’atleta anghiarese ha compiuto un autentico capolavoro. Trascinato da due ali di folla, dall’entusiasmo del pubblico di casa e dall’incitamento degli amici di sempre ha infatti alzato ulteriormente il ritmo volando fino al traguardo posto in Piazza Baldaccio. Coronando una grande impresa individuale e la perfetta strategia di squadra elaborata dal tre volte vincitore del Palio della Vittoria Giulio Calli (coordinatore della formazione anghiarese). La festa di Anghiari è proseguita con la cerimonia di premiazione e nel corso della cena di fine evento che si è svolta nello splendido scenario delle mura antiche (sulla terrazza che si affaccia nella piana della Battaglia) con oltre 450 partecipanti. “E’ una grande soddisfazione – ha affermato il vincitore Matteo Giornie un’emozione fortissima. E’ una vittoria che abbiamo conquistato tutti insieme. I miei compagni di squadra hanno svolto un lavoro straordinario e mi hanno consentito di tenere a distanza gli avversari. Io ho dato il massimo ed è andata bene. Volevamo vincere il Palio e siamo felici di averlo riportato a casa perché questa è la nostra corsa. Ho avvertito l’entusiasmo degli anghiaresi e devo ringraziare tutti gli amici che mi hanno dato la carica giusta per arrivare in fondo. E’ stato un grande sforzo ma sono contentissimo”. Grazie all’impresa di Matteo Giorni Anghiari ha conquistato il 4° successo e si è portato in testa all’albo d’oro per comuni. A seguire Pieve Santo Stefano con 3, San Giustino e Sansepolcro con 2, Città di Castello ed Arezzo con 1.

La rievocazione storica e le varie iniziative dell’edizione 2015

La competizione agonistica si è svolta al calar del sole a conclusione della rievocazione storica che a partire dalle ore 18:30 ha animato il centro di Anghiari. La cerimonia si è aperta con l’ingresso in Piazza Baldaccio dei sindaci presenti ed ha successivamente ospitato il corteo storico di Anghiari, i balestrieri di Sansepolcro, i musici della Giostra del Saracino di Arezzo, gli Sbandieratori di Arezzo e i rappresentanti del Calcio Storico Fiorentino. A scandire l’ingresso dei sindaci, dei gruppi storici e a rievocare il giorno della Battaglia di Anghiari è stata la voce di Sergio Fiorini che ha intrattenuto un numeroso pubblico. Da sottolineare la graditissima presenza dell’attrice Amanda Sandrelli che ha dato ulteriore prestigio alla manifestazione anghiarese. Una giornata di festa che ha concluso nel modo migliore il lungo weekend di iniziative programmato dall’Associazione Culturale Palio della Vittoria. Dal venerdì sera con il banchetto medievale passando per le animazioni del centro storico, la partita di pallamano, il concerto “Battaglia fra due strumenti eguali”, le dimostrazioni di lotta tra gli armati, la Benedizione del Palio e la consegna del panno a Elisa Lanzi (anghiarese che proprio il 29 giugno ha compiuto 18 anni) fino ad arrivare alla rievocazione storica e alla corsa vera e propria che hanno caratterizzato come sempre il giorno dedicato ai Santi Pietro e Paolo.

La gioia di Anghiari

Il Palio della Vittoria ha fatto registrare un grande successo. “E’ stata una straordinaria festa – ha ammesso l’assessore a cultura e turismo e Vicario del Palio Miriam Petruccioliche Anghiari ha vissuto con grande partecipazione. Tutto si è svolto per il verso giusto e questo è l’aspetto che più ci rende felici. Dalla presenza di un’attrice importante come Amanda Sandrelli, alla rievocazione storica fino ad arrivare alle emozioni della corsa ed al trionfo di Anghiari. Il lavoro portato avanti dall’Associazione Culturale Palio della Vittoria ha dato i suoi frutti e siamo davvero soddisfatti per come tutto si è sviluppato”. Sulla stessa linea le parole del sindaco di Anghiari Riccardo La Ferla. “Una manifestazione riuscita in maniera perfetta che ha richiamato tantissimo pubblico. Abbiamo vissuto una splendida giornata e il successo di Anghiari è stata davvero la ciliegina sulla torta. Il Palio della Vittoria è ormai entrato a pieno titolo tra le rievocazioni più importanti e le prestigiose presenze di questa edizione ne sono la dimostrazione più lieta. E’ stato un weekend coinvolgente che si è concluso con le oltre 450 persone a cena sulle mura antiche, in un contesto che soltanto Anghiari può permettersi di vantare. Senza dimenticare la presenza dei gruppi storici, di un’attrice del calibro di Amanda Sandrelli, della bellezza della corsa e del lavoro svolto dall’organizzazione. E’ stata un’edizione memorabile e l’appuntamento è già fissato per il 29 giugno al 2016”.

Un’edizione indimenticabile del Palio della Vittoria

E’ stato in conclusione un Palio della Vittoria da record e capace di regalare forti emozioni. Grazie al lavoro di tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione, grazie agli ospiti presenti e in particolare a tutti gli atleti partecipanti. Ha vinto Matteo Giorni, ha vinto Anghiari, ha vinto il Palio della Vittoria!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...