Città di Castello: festa degli auguri alla Muzi Betti

FESTA DEGLI AUGURI ALLA MUZI BETTI

muzibetti

CITTA’ DI CASTELLO – Festa degli auguri alle Opere Pie Muzi Betti di Città di Castello, che nella mattina di oggi, lunedì 29 dicembre, hanno brindato con un po’ d’anticipo al nuovo anno insieme al sindaco Luciano Bacchetta, all’assessore ai Servizi sociali Andreina Ciubini e al vescovo mons. Domenico Cancian.

Il presidente Marco Savelli ha accolto le autorità nel salone dove gli ospiti svolgono l’animazione così da intrattenersi e salutare gli anziani non autosufficienti che risiedono nella struttura di via delle Terme. “Soprattutto a Natale è importante avere tempo e parole per loro” ha detto il sindaco, sottolineando “il ruolo che le opere pie stanno svolgendo nella gestione della non autosufficienza, un’area che non l’invecchiamento della popolazione lancia nuove sfide e chiede nuove risposte. Muzi Betti è un luogo di eccellenza anche grazie alla professionalità di chi lavora quotidianamente accanto agli anziani”. Anche il vescovo ha avuto parole di affetto per persone che “non dobbiamo dimenticare soprattutto a Natale”.

ORDINANZA DI FINE ANNO

Come ogni anno, anche mercoledì 31 dicembre dalle 22.00 e fino alle ore 8 del primo gennaio 2015, un’ordinanza sindacale vieta a Città di Castello la cessione a qualsiasi titolo per asporto di bevande in contenitori di vetro o in lattina.  Per chi contravviene è prevista una sanzione.

NATALE IN CITTÀ: VERSO CAPODANNO

È cominciato il conto alla rovescia per la notte più lunga dell’anno: a Città di Castello Capodanno significa festa in piazza con l’Alternativa e quest’anno con un ospite speciale: Michele Bravi, vincitore di XFactor 2014 e tifernate doc, che si esibirà dopo la Mezzanotte. Naturalmente Natale a Città di Castello significa presepio: oltre alla XV mostra di arte presepiale, allestita nel Duomo inferiore e in un percorso che abbraccia il centro storico, la Pro-loco propone il presepe vivente di Volterrano, che dal 1983 conserva questa tradizione desunta direttamente da Greccio, dove San Francesco inventò il presepio. Ultima rappresentazione della natività il sei gennaio 2015 dalle 17.00 alle 19.00, quando Volterranno tornerà ad animarsi con personaggi e quadri che riproducono la Palestina di duemila anni fa. Nato su iniziativa di don Giuseppe Tanzi, il presepe vivente di Volterrano celebra la 31° edizione proponendo scenari di grande impatto che accompagnano il visitatore fino al cuore dell’allestimento. Gli ospiti durante il percorso potranno interagire con i personaggi che offriranno vin brulé, canapè e dolcetti tipici del territorio. Mentre è in moto la macchina di Capodanno in Piazza, entra in rodaggio anche l’organizzazione della Befana dei Pompieri, che a Città di Castello arriverà alle 18.00 in Piazza Gabriotti ma sarà attesa con laboratori e spettacoli a cura di Accademia Creativa fin dalle 16.00 di martedì 6 gennaio 2015. Tante le associazioni ed i soggetti insieme per l’ultimo giorno delle festività 2014-2015: dai Vigili del fuoco del Distaccamento di Città di Castello, protagonisti dell’iniziativa, all’Club 8.3 , l’Associazione Radio Amatori, BAU, Bovari Associati Umbri, la Croce Rossa Sezione di Città di Castello, il Gruppo Alfa, il Gruppo Comunale di Protezione Civile, il Lions, la Pubblica Assistenza Tifernate, il Rotary Club, il Vespa Club Città

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...