Funghi, nonna e nipote intossicati con Lepiota cristata e Lepiota brunneoincarnata

Funghi, nonna e nipote intossicate: i micologi accertano essersi trattato di Lepiota cristata e Lepiota brunneoincarnata  e non Amanita phalloides

29_11_2014%20-%20Immagine%20del%20fungo%20analogo%20a%20quello%20ingerito%20da%20nonna%20e%20nipote%20della%20Valdichiana

Anche questo fungo ha una fortissima e grave tossicità. Sportelli micologici della Asl aperti fino al 20 dicembre

AREZZO –   Come previsto dai percorsi assistenziali in caso di avvelenamento da funghi, anche nel caso che vede coinvolte nonna e nipotina della Valdichiana, l’ispettorato micologico della Asl è tempestivamente intervenuto presso gli ospedali della Fratta e del San Donato per accertare quale tipo di fungo è stato assunto e definirne la sua tossicità.  Elemento essenziale anche per dare corrette indicazioni ai medici9 che prendono in cura le persone intossicate.

Questo intervento ha permesso di accertare che i funghi ingeriti non sono riconducibili al fungo Amanita phalloides  bensì a quelli appartenenti al genere Lepiota (Lepiota cristata e Lepiota brunneoincarnata) cioè piccole lepiotine che danno una sindrome parafalloidea. Le piccole Lepiote (cappello da 2 a 6 cm.), anche se consumate in piccole quantità, possono dare gravi intossicazioni.   Crescono abbondanti in autunno, nei prati, ai margini del bosco, nei parchi e nei giardini, insieme ad altri piccoli funghi commestibili quali ad esempio il Marasmius oreades (gambesecche) e  l’Agaricus campestris (prataiolo).

Nell’occasione si ricorda che, proprio in considerazione del prolungarsi della nascita dei funghi, conseguente alle particolari condizioni climatiche,  l’Ispettorato Micologico del Dipartimento della Prevenzione prolungherà fino al 20 dicembre l’apertura degli sportelli micologici con il seguente orario ZONA AREZZO: Ospedale di Arezzo, via P. Nenni, 20,  lunedì, mercoledì, venerdì dalle 11,30 alle 13,30 (tel. 0575 255968); ZONA VALDARNO: Ospedale di Montevarchi, lunedì, mercoledì, venerdì dalle 12,30 alle 13,30 (tel. 055 9106381); ZONA VALDICHIANA: Distretto Socio Sanitario, via Capitini, n. 6, Camucia, lunedì, giovedì, venerdì dalle 12,30 alle 13,30 (tel. 0575 639953); ZONA VALTIBERINA: Distretto Socio Sanitario, via Santi di Tito n. 24, Sansepolcro, lunedì, mercoledì, venerdì dalle 12,30 alle 13,30 (tel. 0575 757959). ZONA CASENTINO: Distretto Socio Sanitario, via C. Battisti n. 13, Poppi martedì dalle 12,30 alle 13,30, giovedì dalle  14,30 alle 15,30(tel. 0575 568450). Il controllo dei funghi è gratuito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...