Sansepolcro: il presidente della Regione Toscana in visita in Valtiberina

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE TOSCANA IN VISITA A SANSEPOLCRO E IN VALTIBERINA  IL SINDACO FRULLANI CANDIDA LA VALTIBERINA PER LA PROGRAMMAZIONE DEI FONDI STRUTTURALI – IMPORTANTI NOVITA PER L’OSPEDALE DI ZONA

ROSSI1

SANSEPOLCRO – E’la Valtiberina toscana il territorio che risponde meglio a candidarsi per l’accesso ai fondi strutturali destinati alle aree interne che potrebbero rappresentare la vera svolta in senso economico. E questa in sintesi la proposta del sindaco di Sansepolcro Daniela Frullani rivolta al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi nel corso dell’incontro pubblico di Palazzo delle Laudi. Giornata molto interessante per tutti noi ha spiegato sabato scorso il sindaco Frullani in un’aula affollata di rappresentanti delle categorie economiche, politici regionali e locali, imprenditori e semplici cittadini  soprattutto per questioni che ci preme seguire da vicino nei prossimi mesi. Ringraziamo il Presidente per questa giornata dedicata alla Valtiberina e apprezziamo molto questo metodo di una diretta conoscenza delle realtà  locali. Molte volte come cittadini ci sentiamo lontani dai centri decisionali tuttavia dobbiamo assumere un atteggiamento ben più coraggioso rispetto al passato come parte integrante e vitale di questa bellissima regione. In questo momento dobbiamo volare alto, avere la capacità  di configurare uno scenario per il territorio che ci veda sempre più protagonisti e sempre più capaci di aprirci e di sfidare le difficoltà  in un’ottica di sistema e di rete pubblico-privato. Abbiamo un ruolo importante nel territorio dell’Italia centrale che è l’idea che da tempo stiamo maturando e che può rappresentare la differenza nella programmazione futura. La Valtiberina confinando con altre tre regioni e configurandosi come area omogenea può costituire una nuova centralità  per progetti dedicati all’ innovazione e alla sperimentazione in ambito nazionale facendo riferimento alla programmazione dei fondi strutturali europei in grado di superare le criticità  e potenziando le proprie caratteristiche. Le categorie economiche e il privato devono essere sinergia per l’accesso a questi fondi per aumentare la competitività  di questi territori. Prima dell’incontro del pomeriggio a Palazzo delle Laudi il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi è stato ricevuto a Monterchi dal sindaco Massimo Boncompagni e dal sindaco Frullani in qualità  di presidente della Conferenza dei Sindaci della Valtiberina. Rossi era accompagnato tra gli altri dall’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Vincenzo Ceccarelli e dall’assessore alla Sanità  Luigi Marroni. Per quanto riguarda Sansepolcro la fine della mattinata di sabato scorso è¨ stata dedicata da Rossi ad alcune imprese del territorio quali la Tiber Pack, specializzata nella progettazione e realizzazione di macchine incartonatrici per il settore alimentare che esporta i suoi prodotti in tutto il mondo, cosè come la giovane Bma produzioni in cachemire ed infine Aboca, l’azienda leader nel mondo in prodotti fitoterapici. Nel primo pomeriggio è stata la volta della tappa dedicata all’ospedale della Valtiberina a Sansepolcro dove il Presidente si è soffermato a lungo con il direttore della Asl 8 Desideri e con i responsabili di zona: Anche l’ospedale nel tempo ha saputo rinnovarsi  ha detto Frullani –  per noi è un punto di riferimento fondamentale cosè come il ritorno dell’assessore Marroni che ci ha fornito solo pochi mesi fa ampie rassicurazioni sul potenziamento dello stesso. Il presidente Rossi ha quindi avuto modo di verificare come sono state spese le risorse impiegate in questi ultimi anni, con il nuovo pronto soccorso, le sale operatorie, l’endoscopia, la dialisi ad esempio e quanto invece è rimasto da completare, in particolare per il rinnovamento del reparto di medicina. Su questo reparto è stata fatta esplicita richiesta dal sindaco Daniela Frullani così come sono stati fatte importanti comunicazioni dal direttore della Asl 8 Enrico Desideri che ha annunciato il nuovo responsabile di chirurgia generale che sarà  il dottor Andrea Bufalari, l’istituzione del nuovo ruolo di coordinatore generale del Day Surgery affidato al dottor  Nilo Venturini, attuale direttore responsabile del presidio e l’avvio di una chirurgia robotica ortopedica. Piccoli ospedali crescono  ha spiegato Desideri  perchè nella strategia della Regione da anni si sono valorizzati gli ospedali e la rete fra questi ha funzionato. Ancora si può migliorare e la strategia è quella di vedere svolgere in questo ospedale la chirurgia generale ma anche alcune specialistiche, per esempio oculistica, urologia (solo

le cataratte sono 600 all’anno). In merito al prossimo pensionamento del dottor Tiburzi che ha fatto un gran lavoro, ieri sera (venerdì 28 Marzo ndr) abbiamo deciso di affidare questo compito ad un altro primario molto in gamba e stimato che è il dottor Andrea Bufalari. Sempre ieri è stato affidato un incarico di tipo aziendale di responsabile del Day Surgery a Nilo Venturini che ha un mandato con tutta l’azienda al fianco per migliorare sempre di più questo ospedale. Inoltre è finalmente partita la procedura per una sperimentazione che partirà  per una chirurgia ortopedica del ginocchio computerizzata

Oggi questo è un altro ospedale rispetto a quello che ricordavo e sono stati soldi spesi bene  ha detto Rossi dentro questo ospedale non c’è¨ solo un aspetto formale ma ci sono soprattutto dei contenuti   che prevedono la possibilità  sfruttare al massimo le sale operatorie, smistando anche in ambito provinciale la domanda di salute di qualità . Un messaggio di sicurezza perchè la spesa nell’industria della salute è un grande volano di crescita per il paese. Non si deve mettere in discussione la sanità  pubblica di qualità  per tutti. In questo quadro quindi si inserisce perfettamente anche l’ulteriore investimento stimato in circa un milione di euro per l’adeguamento del reparto di medicina. Una parte dei soldi ha aggiunto Rossi  deve provenire dall’ottimizzazione annuale che la sanità  deve produrre e alcune idee le ho sentite anche qui. Il processo di investimenti non deve interrompersi

Al termine della visita presso il nosocomio il Presidente si è recato presso la Residenza sanitaria assistita San Lorenzo dove ha incontrato le associazioni di volontariato.

Se i comuni e il volontariato presenteranno progetti di valore, sobri e realizzabili la Regione sarà  al loro fianco, come ha fatto in questi anni in cui, nonostante la crisi e i pesanti tagli alla finanza locale, settori strategici del welfare, come il sociale e la scuola, non sono stati toccati, ma hanno mantenuto a pieno le loro risorse. Queste le rassicurazioni con cui Rossi ha voluto dare un senso all’incontro con i rappresentanti del volontariato locale, riunito nella sala della Rsa San Lorenzo di Sansepolcro, alla presenza del sindaco Daniela Frullani, dell’assessore regionale alla sanità  e della presidente del Gruppo volontariato Sansepolcro, Laura Tricca. Il Presidente ha apprezzato soprattutto la valutazione positiva fatta dal volontariato sul prestito sociale, una misura a cui la Regione crede molto, e particolarmente mirata alle situazioni di disagio delle famiglie.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...